Superata la barriera autostradale di Pozzuoli sulla tangenziale di Napoli, e proseguendo in direzione nord, dopo alcuni chilometri, si avrà sulla propria destra la visione superba e selvaggia di una montagna tufacea che domina il golfo di Pozzuoli: è il Monte Barbaro.

Probabilmente non è stato inserito nell'elenco dei biotopi del CNR perché non presenta singolarità naturalistiche degne di nota, ma con i suoi 336 metri di altezza, con versanti brulli o boscati a seconda dell'esposizione ed un arco craterico a difesa del cratere del Gauro (noto anche come cratere del Campiglione), costituisce un comparto territoriale e paesaggistico omogeneo e degno di tutela, al punto da essere stato classificato come zona di riserva naturale integrale nella perimetrazione provvisoria del Parco regionale dei campi Flegrei.

Il Parco informa

Seguici su FB

Il tempo

giweather joomla module

Newsletter

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per essere aggiornato in tempo reale su tutte le novità e le iniziative del Parco

Potrai cancellarti in qualsiasi momento